Questo sito usa i cookie per fornirti un'esperienza migliore. Se usi questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie. OK Cookie Policy
CONGEDO EDITORE SAPORI E AROMI

CONGEDO EDITORE 
SAPORI E AROMI

€ 38,00
HAI SCELTO
Codice Articolo CON-SAPAROM
Disponibile
Spedito in 24/48 ore
QUANTITA'
-
1
+
Per questo prodotto é disponibile un CODICE SCONTO!
Se sei al tuo primo acquisto aggiungi al carrello il Codice Sconto "BENVENUTO" per ottenere uno sconto immediato di 5 Euro

SHARE


collana BCP (Biblioteca di Cultura Pugliese n° 202), cm 17x24, pp. 576, riccamente illustrato in b/n e a colori.

Secondo gli autori il libro è stato scritto allo scopo di riproporre gli antichi sapori e aromi della cucina tradizionale del Salento. Esso risulta prezioso anche per i molteplici proverbi ed esempi di vita familiare e sociale legati alle piante edúli nonché per le notizie di carattere storico, mitologico e folclorico.
Il volume considera piú strettamente centoquarantuno specie con partico­lare riferimento alle piante spontanee. Per ciascuna pianta sono riportate le principali caratteristiche morfologiche che però risultano sufficienti per il facile riconoscimento anche da parte di chi non ha troppa dimestichezza con la botanica. Segue un interessantissimo elenco dei nomi dialettali in uso nei comuni del Salento.
L'unicità del libro si rivela nelle oltre settecento ricette di cui novanta dedicate al ben conosciuto cappero, pianta tipica delle assolate aree mediter­ranee e trentadue al lampascione, bulbo che trova nel Salento un gran numero di estimatori. Di gran valore sono le ricette riferite a piante pressoché sconosciute alla maggioranza degli abituali lettori e utilizzatori dei libri di cucina.
Il libro si chiude con oltre trecento citazioni bibliografiche, di valido aiuto per coloro che vorranno approfondire gli argomenti trattati.
Mi congratulo vivamente con Santina Lamusta e Nunzia Maria Ditonno per aver saputo dare unitarietà alle ricerche che presupponevano competenze in diverse discipline e per aver mirabilmente centrato l'obiettivo di rivalutare il patrimonio naturale, culturale e gastronomico della Terra d'Otranto.

dalla Presentazione di
Vito Vincenzo Bianco
professore emerito di Orticoltura
Università degli Studi di Bari
Autore: M. Ditonno Nunzia - Lamusta Santina
Anno: 2015
Richiedi informazioni
Conserveremo ed elaboreremo i dati che ci fornisci allo scopo di rispondere alle tue richieste, tenere traccia della conversazione nel caso di futuri scambi di corrispondenza e ricontattarti in caso di aggiornamenti sulla tua richiesta che potrebbero interessarti. I tuoi dati non saranno trasferiti a terze parti, saranno archiviati in forma sicura presso il nostro centro di elaborazione dati e saranno conservati per un tempo massimo di 2 anni. In qualsiasi momento potrai richiederne la consultazione o la cancellazione tramite questo form.

Autorizzo il trattamento dei miei dati per le finalità sopra elencate
×
×